ARTICOLO NOVANTANOVE - Associazione per il Dialogo sociale

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Mediateca
Premiazioni 2016
"Lo Sviluppo locale che vorrei: equo e sostenibile" - Edizione 2016.

Auditorium Liceo Classico D.Alighieri

Ravenna, 31 maggio 2016
Assegnati i premi del 5° Concorso
“Lo Sviluppo locale che vorrei: equo e sostenibile”

La Commissione giudicatrice composta da rappresentanti dell’Associazione Articolo Novantanove e dell’ANP ha esaminato i Progetti presentati dalle classi che hanno partecipato al Concorso 2016 “Lo Sviluppo Locale che vorrei: equo e sostenibile”.

Sono stati particolarmente apprezzati, guardando al futuro, i percorsi didattici seguiti dagli studenti con i loro docenti di riferimento che hanno posto in relazione l’attività progettuale con le tematiche dell’alternanza scuola lavoro.
La Commissione ha così attribuito i premi:
1° Classificato
Liceo Classico “DANTE ALIGHIERI” di Ravenna, Classe IV sez. AES e Classe IV sez. BES
2° Classificato
I.T.E.T. “LUIGI EINAUDI” di Bassano del Grappa, Classe IV sez. A A.F.M.
3° Classificato
I.I.S. "BERNALDA-FERRANDINA" di Matera, Classe IV sez. A A.F.M
Menzioni speciali sono state riconosciute a:
I.I.S. di Aversa - Liceo Scientifico di Trentola-Ducenta (CE), Classe IV sez. A Opzione scienze applicate
Per tutte le notizie sul Concorso cliccare il banner laterale.
CALENDARIO EVENTI
Settembre 2016
lumamegive sado



1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930

Seminario
"Sviluppo equo e sostenibile ed informazione statistica".

CNEL - Sala Gialla

Roma, 24 maggio 2016
Mediateca
Premiazioni 2015
"Lo Sviluppo locale che vorrei: equo e sostenibile" - Edizione 2015.

Auditorium - Ministero dell'Ambiente

Roma, 27 maggio 2015
Seminario
"Sviluppo equo e sostenibile ed informazione statistica"

E' stato il tema oggetto del Seminario tenutosi il 24 maggio presso il CNEL.
Situazione e prospettive di una informazione statistica rigorosa, indipendente, capace di cogliere tempestivamente le trasformazioni del tessuto economico e sociale del nostro Paese, rapportarle con il contesto internazionale ed essere fondamento di politiche pubbliche di comprovabile efficacia, è stato il filo conduttore

della introduzione ai lavori (Elio Ciaccia, Presidente Articolo Novantanove, Forum MyBES "disporre di "occhi nuovi" per governare la transizione allo sviluppo sostenibile"(1); Gabriele Olini, Centro studi CISL, Componente CUIS "dare continuità agli indicatori BES e rinnovellare sedi di confronto e partecipazione di Parti sociali ed Istituzioni"(2)) e

degli interventi (Giorgio Alleva, Presidente ISTAT "...questo seminario... tocca un tema di grande attualità, lo sviluppo equo e sostenibile ed il suo legame con l'informazione statistica, sottolineando un aspetto importante per il nostro Istituto. La statistica e in particolare la statistica ufficiale ha un chiaro ruolo di supporto alla definizione di scelte politiche e al monitoraggio degli effetti che esse producono."(3); On. Francesco Boccia, Presidente Commissione Bilancio della Camera "Con nuovo Bilancio misureremo il benessere. E stop alle clausole di salvaguardia"(4); Lidia D'Alessio, Conferenza delle Regioni "Un Paese andrebbe valutato non tanto sul Pil quanto sull'insieme di più elementi: finanziari, culturali, artistici, professionali"(5))
SEGUE >>
eBook
Meuccio Ruini
Il Consiglio Nazionale dell'Economia e del Lavoro

Clicca sull'immagine
Il dialogo sociale fondamento della democrazia e dello sviluppo
ARTICOLO NOVANTANOVE si identifica nei valori della Costituzione della Repubblica e per esprimerli visivamente ha deciso di andare oltre la precedente dizione di Associazione dei già Consiglieri CNEL e di qualificarsi come “ASSOCIAZIONE PER IL DIALOGO SOCIALE”.
Una democrazia partecipativa ed un autentico sviluppo hanno nel dialogo sociale uno dei loro fondamenti.
Anche se l’esperienza del CNEL è prossima ad esaurirsi non cessa la necessità del dialogo tra le Parti sociali e con le Parti sociali.
Dal dialogo, infatti, traggono valore e forza la libertà di intrapresa e la dignità del lavoro ed il dialogo è fonte primaria di consenso per le scelte di politica economica e sociale delle istituzioni della Repubblica e dell’Europa.
Specie in questa non breve e non facile transizione verso nuovi equilibri, fra attese di sviluppo, sostenibilità, equità e diritti fondamentali delle persone e delle comunità. A livello locale ed a livello globale.
Occorrono soluzioni nuove che individuino con certezza interlocutori effettivamente rappresentativi, preordinino modalità di relazione e diano efficacia agli esiti che ne conseguono.
ARTICOLO NOVANTANOVE vuole contribuire a che questa prospettiva possa concretizzarsi: con il suo agire e con il retaggio di quanto di più rilevante e di attuale utilità per il bene comune con il dialogo è stato realizzato.
In evidenza
Sostenibilità É Benessere
Costituito il 16 dicembre 2015 il “Forum per la promozione dello sviluppo equo e sostenibile” al termine di un percorso di confronto ed approfondimento, avviato in marzo su impulso di Articolo Novantanove, che ha visto impegnati rappresentanti di Organizzazioni delle imprese e del lavoro e di Associazioni.
Dichiarazione di intenti, Regolamento, adesioni, iniziative, documenti sul sito del Forum www.mybes.it.
 
Torna ai contenuti | Torna al menu