ARTICOLO NOVANTANOVE - Associazione per il Dialogo sociale

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Mediateca
Premiazioni 2016
"Lo Sviluppo locale che vorrei: equo e sostenibile" - Edizione 2016.

Auditorium Liceo Classico D.Alighieri

Ravenna, 31 maggio 2016
Concorso 2017 "Lo Sviluppo locale che vorrei: equo e sostenibile”
Assegnati i premi della 6° edizione

La Commissione giudicatrice del Concorso promosso da Articolo Novantanove e ANP-CIDA ha assegnato il:
1° Premio
alla Classe IV-C dell’Istituto “A. BELTRAME” di Vittorio Veneto (TV)
per il Progetto “FEELIN’ FOOD”
2° Premio
alle Classi IV - L-P-T dell’Istituto “G. GALILEI” di Roma
per il Progetto “LE STANZE DI GALILEO”
3° Premioalle Classi IV - A e D dell’Istituto” V. CALO’”di Grottaglie (TA)  
per il Progetto “EQUI.S”


Il Concorso ha avuto il patrocinio di Ministero dell’Ambiente, Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, ANCI, Unioncamere, Fondazione CON IL SUD, Forum MyBES.

Vedi: www.losviluppolocalechevorrei.it.

CALENDARIO EVENTI
Maggio 2017
lumamegive sado
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031










Seminario
"Sviluppo equo e sostenibile ed informazione statistica".

CNEL - Sala Gialla

Roma, 24 maggio 2016
Mediateca
Premiazioni 2015
"Lo Sviluppo locale che vorrei: equo e sostenibile" - Edizione 2015.

Auditorium - Ministero dell'Ambiente

Roma, 27 maggio 2015
Dalla "Dichiarazione dei leader dei 27 Stati membri e del Consiglio europeo,
del Parlamento europeo e della Commissione europea"
Roma, 25 marzo 2017
Noi, i leader dei 27 Stati membri e delle istituzioni dell'UE, siamo orgogliosi dei risultati raggiunti dall'Unione europea: la costruzione dell'unità europea è un'impresa coraggiosa e lungimirante.
.... ....
Per il prossimo decennio vogliamo un'Unione sicura, prospera, competitiva, sostenibile e socialmente responsabile, che abbia la volontà e la capacità di svolgere un ruolo chiave nel mondo e di plasmare la globalizzazione. Vogliamo un'Unione in cui i cittadini abbiano nuove opportunità di sviluppo culturale e sociale e di crescita economica. Vogliamo un'Unione che resti aperta a quei paesi europei che rispettano i nostri valori e si impegnano a promuoverli.
.... .... ci impegniamo ad adoperarci per realizzare:
1.
Un'Europa sicura: …
2.Un'Europa prospera e sostenibile: un'Unione che generi crescita e occupazione; un'Unione in cui un mercato unico forte, connesso e in espansione, che faccia proprie le evoluzioni tecnologiche, e una moneta unica stabile e ancora più forte creino opportunità di crescita, coesione, competitività, innovazione e scambio, in particolare per le piccole e medie imprese; un'Unione che promuova una crescita sostenuta e sostenibile attraverso gli investimenti e le riforme strutturali e che si adoperi per il completamento dell'Unione economica e monetaria; un'Unione in cui le economie convergano; un'Unione in cui l'energia sia sicura e conveniente e l'ambiente pulito e protetto.
3.Un'Europa sociale: un'Unione che, sulla base di una crescita sostenibile, favorisca il progresso economico e sociale, nonché la coesione e la convergenza, difendendo nel contempo l'integrità del mercato interno; un'Unione che tenga conto della diversità dei sistemi nazionali e del ruolo fondamentale delle parti sociali; un'Unione che promuova la parità tra donne e uomini e diritti e pari opportunità per tutti; un'Unione che lotti contro la disoccupazione, la discriminazione, l'esclusione sociale e la povertà; un'Unione in cui i giovani ricevano l'istruzione e la formazione migliori e possano studiare e trovare un lavoro in tutto il continente; un'Unione che preservi il nostro patrimonio culturale e promuova la diversità culturale.
4.
Un'Europa più forte sulla scena mondiale: ....
.... ....
Testo completo della Dichiarazione
In evidenza
Sostenibilità É Benessere
Costituito il 16 dicembre 2015 il “Forum per la promozione dello sviluppo equo e sostenibile” al termine di un percorso di confronto ed approfondimento, avviato in marzo su impulso di Articolo Novantanove, che ha visto impegnati rappresentanti di Organizzazioni delle imprese e del lavoro e di Associazioni.
Dichiarazione di intenti, Regolamento, adesioni, iniziative, documenti sul sito del Forum www.mybes.it.
eBook
Meuccio Ruini
Il Consiglio Nazionale dell'Economia e del Lavoro

Clicca sull'immagine
La Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile
Avviata raccolta contributi della società civile
Roma, 21 marzo 2017

Il 21 marzo 2017 il Ministero dell’Ambiente ha presentato agli interlocutori della società civile, della ricerca, dell’economia e delle istituzioni una proposta di Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile.
La Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile mira a mobilitare le energie di tutto il Paese nell’attuazione dell’Agenda 2030, approvata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel dicembre 2015.
Avviata la fase di raccolta dei contributi da parte della società civile, anche in vista dei successivi passaggi istituzionali alla Conferenza Stato-Regioni e al CIPE, così come previsto dalla Legge n. 221 del 28 dicembre 2015 (“Collegato ambientale”).
Dovranno auspicabilmente pervenire entro il 10 aprile 2017 presso comunicazionedgsvi@minambiente.it.

http://www.minambiente.it/pagina/strategia-nazionale-lo-sviluppo-sostenibile-incontro-con-la-societa-civile

 
Torna ai contenuti | Torna al menu