ARTICOLO NOVANTANOVE - Associazione per il Dialogo sociale

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Mediateca
Premiazioni 2016
"Lo Sviluppo locale che vorrei: equo e sostenibile" - Edizione 2016.

Auditorium Liceo Classico D.Alighieri

Ravenna, 31 maggio 2016
6° Concorso nazionale a premi
“Lo Sviluppo locale che vorrei: equo e sostenibile”

Il Concorso, promosso da Articolo Novantanove ed ANP, presenta la peculiarità di poter realizzare un nesso fra alternanza scuola lavoro ed educazione allo sviluppo sostenibile.

Si propone, infatti, di orientare le giovani generazioni ad un approccio progettuale per uno sviluppo equo e sostenibile dei propri territori, dando un impulso a potenzialità non ancora espresse con una loro ideazione e progettazione di impresa. Saranno utilizzati, allo scopo, anche i saperi ed i vissuti acquisiti nel percorso di alternanza scuola-lavoro (legge n.107/2015), e verranno sperimentate metodologie e strumentazioni capaci di far meglio rilevare, comprendere, valutare le criticità della realtà in cui vivono.


L’ iniziativa ha avuto il patrocino di Ministero dell’Ambiente, Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, ANCI, Unioncamere, Fondazione CON IL SUD, Tavolo di Coordinamento del Forum MyBES.


Il Bando del Concorso è pubblicato sul sito www.losviluppolocalechevorrei.it.


Scadenza per le iscrizioni il 30 novembre 2016.

CALENDARIO EVENTI
Settembre 2016
lumamegive sado



1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930

Seminario
"Sviluppo equo e sostenibile ed informazione statistica".

CNEL - Sala Gialla

Roma, 24 maggio 2016
Mediateca
Premiazioni 2015
"Lo Sviluppo locale che vorrei: equo e sostenibile" - Edizione 2015.

Auditorium - Ministero dell'Ambiente

Roma, 27 maggio 2015
Seminario
"Sviluppo equo e sostenibile ed informazione statistica"

E' stato il tema oggetto del Seminario tenutosi il 24 maggio presso il CNEL.
Situazione e prospettive di una informazione statistica rigorosa, indipendente, capace di cogliere tempestivamente le trasformazioni del tessuto economico e sociale del nostro Paese, rapportarle con il contesto internazionale ed essere fondamento di politiche pubbliche di comprovabile efficacia, è stato il filo conduttore

della introduzione ai lavori (Elio Ciaccia, Presidente Articolo Novantanove, Forum MyBES "disporre di "occhi nuovi" per governare la transizione allo sviluppo sostenibile"(1); Gabriele Olini, Centro studi CISL, Componente CUIS "dare continuità agli indicatori BES e rinnovellare sedi di confronto e partecipazione di Parti sociali ed Istituzioni"(2)) e

degli interventi (Giorgio Alleva, Presidente ISTAT "...questo seminario... tocca un tema di grande attualità, lo sviluppo equo e sostenibile ed il suo legame con l'informazione statistica, sottolineando un aspetto importante per il nostro Istituto. La statistica e in particolare la statistica ufficiale ha un chiaro ruolo di supporto alla definizione di scelte politiche e al monitoraggio degli effetti che esse producono."(3); On. Francesco Boccia, Presidente Commissione Bilancio della Camera "Con nuovo Bilancio misureremo il benessere. E stop alle clausole di salvaguardia"(4); Lidia D'Alessio, Conferenza delle Regioni "Un Paese andrebbe valutato non tanto sul Pil quanto sull'insieme di più elementi: finanziari, culturali, artistici, professionali"(5))
SEGUE >>
eBook
Meuccio Ruini
Il Consiglio Nazionale dell'Economia e del Lavoro

Clicca sull'immagine
Il dialogo sociale fondamento della democrazia e dello sviluppo
ARTICOLO NOVANTANOVE si identifica nei valori della Costituzione della Repubblica e per esprimerli visivamente ha deciso di andare oltre la precedente dizione di Associazione dei già Consiglieri CNEL e di qualificarsi come “ASSOCIAZIONE PER IL DIALOGO SOCIALE”.
Una democrazia partecipativa ed un autentico sviluppo hanno nel dialogo sociale uno dei loro fondamenti.
Anche se l’esperienza del CNEL è prossima ad esaurirsi non cessa la necessità del dialogo tra le Parti sociali e con le Parti sociali.
Dal dialogo, infatti, traggono valore e forza la libertà di intrapresa e la dignità del lavoro ed il dialogo è fonte primaria di consenso per le scelte di politica economica e sociale delle istituzioni della Repubblica e dell’Europa.
Specie in questa non breve e non facile transizione verso nuovi equilibri, fra attese di sviluppo, sostenibilità, equità e diritti fondamentali delle persone e delle comunità. A livello locale ed a livello globale.
Occorrono soluzioni nuove che individuino con certezza interlocutori effettivamente rappresentativi, preordinino modalità di relazione e diano efficacia agli esiti che ne conseguono.
ARTICOLO NOVANTANOVE vuole contribuire a che questa prospettiva possa concretizzarsi: con il suo agire e con il retaggio di quanto di più rilevante e di attuale utilità per il bene comune con il dialogo è stato realizzato.
In evidenza
Sostenibilità É Benessere
Costituito il 16 dicembre 2015 il “Forum per la promozione dello sviluppo equo e sostenibile” al termine di un percorso di confronto ed approfondimento, avviato in marzo su impulso di Articolo Novantanove, che ha visto impegnati rappresentanti di Organizzazioni delle imprese e del lavoro e di Associazioni.
Dichiarazione di intenti, Regolamento, adesioni, iniziative, documenti sul sito del Forum www.mybes.it.
 
Torna ai contenuti | Torna al menu