ARTICOLO NOVANTANOVE - Associazione per il Dialogo sociale

Vai ai contenuti
Presentato l'appello condiviso dalle 38 forze sociali del Cnel
"Unire l'Europa per cambiarla"
In vista delle elezioni del 26 maggio questo l'incipit
1.
Valori comuni, risultati e paure.
L’idea dell’Europa unita è nata dall’intuizione che solo un grande e ambizioso progetto comune potesse assicurare pace e prosperità per i cittadini del continente. Da quell’intuizione è nata la più importante area politica e sociale fondata sui valori della democrazia, della libertà, della solidarietà e della cultura. Solo l’Europa unita può continuare a garantire  i diritti, le tutele e le libertà individuali e collettive di cui godiamo. Solo l’Europa unita può garantire la crescita, il benessere e lo sviluppo sostenibile di cui abbiamo bisogno. Solo l’Europa unita può assicurare la tutela e la valorizzazione del comune patrimonio culturale che rappresenta la radice della nostra civiltà.
..................


CALENDARIO EVENTI
MAGGIO 2019
lu
ma
me
gi
ve
sa
do


1
2
3
45
67
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
21
22
25
26
2728
29
30
31









Mediateca
Vincitore 2018

"Lo Sviluppo locale che vorrei.
Equo e sostenibile nell'era digitale" - Edizione 2017.

I.P.S.E.O.A.
"Girolamo Varnelli" - Cingoli (MC)
IX Edizione
di Ipsos Flair

“Italia 2019: Comunitari e Cosmopoliti, le nuove fratture.”

CNEL - Parlamentino

Roma, 26 febbraio 2019
Iniziative 2019 per la scuola
Nel solco dell’esperienza fatta con il Concorso “Lo Sviluppo locale che vorrei” nell’anno 2019 vengono sperimentate nel Polo Tecnico Professionale Galileo - Informatica e Meccanica” di Roma due iniziative rivolte agli Istituti scolastici che lo compongono, l’ I.T.I.S. Galileo Galilei e I.I.S. Carlo Urbani:


1.
Il Concorso “Idee di impresa equa e sostenibile nell’era digitale” rivolto alle classi 3a e 4a il cui Bando è consultabile QUI.


2.
Il Progetto:

IO SCELGO
 
Strumenti e tecniche di orientamento formativo e professionale e per la transizione scuola–lavoro in fase post diploma del PTP Galileo

Sono coinvolte nel Progetto, a diverso titolo, tutte le classi: obiettivi, articolazione e risultati attesi sono descritti nel documento pubblicato QUI.


Partner delle iniziative, con diverse modalità di presenza e ruolo, sono:
ARTICOLO NOVANTANOVE, CIDA, QUANTA SPA E WENCANJOB SRL
ANSA - NEWS
Ricerca

Meuccio Ruini
Il Consiglio Nazionale dell'Economia e del Lavoro

Clicca sull'immagine
IX Edizione di Ipsos Flair
"Italia 2019: comunitari e cosmopoliti, le nuove fratture."
Cnel, 26 febbraio 2019
ore 9.30 - 12.30
La pubblicazione annuale che esprime il punto di vista di Ipsos sul nostro paese, sulle sue trasformazioni, sulle sue prospettive dalla politica ai consumi viene presentata e discussa al Cnel


-
-
-
-
-


ANSA - ECONOMIA
Dal Programma delle attività del CNEL per il biennio 2019-2020.
Approvato dall'Assemblea nella seduta del 30 gennaio 2019
Le “linee programmatiche si ispirano a un obiettivo generale da tempo perseguito dal CNEL: quello di proporre e sostenere una visione di lungo periodo delle politiche necessarie al Paese per percorrere la strada di uno sviluppo costante e sostenibile non solo dal punto di vista economico e finanziario, ma anche sociale e ambientale.
-
Lo sviluppo sostenibile nelle sue diverse dimensioni, come declinate dall’Agenda ONU 2030, è la linea comune che orienta e qualifica i diversi temi indicatinel programma del CNEL.
-
Le questioni del lavoro dove vogliamo finalizzare tutte le politiche all’occupazione di qualità – sia dipendente sia autonoma – e promuovere la contrattazione collettiva come strumento di autonomia delle parti sociali e di regolazione equa dei rapporti di lavoro.
-
Le politiche della crescita per orientarle a una competitività basata sulla innovazione non solo tecnica ma anche sociale;
-
Le valutazioni delle politiche e dei servizi delle pubbliche amministrazioni, ove si utilizzeranno gli indicatori BES elaborati con l’ISTAT anche a livello territoriale e verrà misurato l’impatto di sostenibilità delle principali politiche economiche nazionali.
-
La valorizzazione della educazione e istruzione nel corso della vita come elemento decisivo per lo sviluppo dell’autonomia e delle capacità personali necessario per cogliere le opportunità delle nuove tecnologie digitali e per accrescere la coscienza democratica ella nostra comunità.
-
Le politiche sociali che noi concepiamo non come costo, ma come componente essenziale di uno sviluppo sostenibile e umano e come strumento per la lotta alle diseguaglianze e il contrasto alla povertà.
-
I rapporti con l’Europa che sono di particolare rilievo nel primo semestre del 2019, dove intendiamo agire affinché le politiche sociali entrino a pieno titolo nell’Agenda europea e puntino alla effettiva applicazione del Pilastro dei diritti sciali fondamentali.”

ANSA - EUROPA
ANSA - AMBIENTE
Torna ai contenuti